Nome
Cognome
 
  ....Farmaci  
 

farmaco
vigilanza

     
  ....Libri  
 
     
  ....Notizie On Line  
 
     
  ....Meteo  
 
     
  Macromedia Player  
 
Il sito utilizza tecnologia Flash
scarica il palyer
     

.....GLOSSARIO LETTERA [A]

Glossario di termini medici
[ A ] [ B ] [ C ] [ D ] [ E ] [ F ] [ G ] [ H ] [ I ] [ L ] [ M ] [ N ] [ O ] [ P ] [ Q ] [ R ] [ S ] [ T ] [ U ] [ V ] [ Z]

Acutizzarsi: improvviso aggravarsi (di una malattia o dei sintomi)

Adenocarcinoma: Tumore maligno epiteliale con aspetti ghiandolari o derivante da tessuto epiteliale ghiandolare.

Adenovirus: un gruppo di virus che provocano infezioni del tratto respiratorio e degli occhi; gli adenovirus utilizzati nella terapia genica vengono alterati per trasportare uno specifico gene che combatte il tumore

Adiuvante (terapia): Trattamento che viene effettuato dopo un intervento chirurgico radicale per tumore allo scopo di distruggere le eventuali metastasi microscopiche e quindi aumentare la percentuale di guarigione. Sinonimo: terapia complementare.

Afasia: Incapacità ad esprimersi mediante il linguaggio, la scrittura, i gesti o di comprendere il linguaggio parlato e scritto. Sintomo frequente nei tumori cerebrali del lobo parietale.

Agnosia: Perdita della capacità di riconoscere l’entità degli stimoli sensoriali; il soggetto afeftto da agnosia non riconosce oggetti, persone, suoni, sapori e odori. Di solito viene classificata in relazione alla perdita delle capacità sensoriali (udito, olfatto, tatto, vista e gusto). E’ un sintomo comune del tumore del lobo parietale degli emisferi cerebrali.

Agrafia: Perdita della capacità di scrivere. Si tratta di una forma di afasia ed è un altro sintomo comune nel tumore cerebrele del lobo parietale.

Agoaspirato:
 Prelievo di materiale patologico di una lesione mediante aspirazione con un ago. Quando il prelievo viene effettuato in una sede profonda deve essere eseguito sotto monitoraggio radiologico o ecografico.

Agobiopsia: Prelievo mediante un ago di tessuto patologico da sottoporre ad esame microscopico a fini diagnostici.

Agonista: farmaco che innesca l'azione di una cellula o di una sostanza

Alcaloidi: categoria di farmaci utilizzati per la chemioterapia; alcuni alcaloidi della vinca possono uccidere le cellule del cancro; vengono anche definiti agenti alchilanti

Alcaloidi della vinca: una categoria di farmaci anticancro

Alimentazione per via parenterale: somministrazione delle sostanze nutritive direttamente nel sangue

Alopecia: perdita dei capelli e dei peli del corpo; può essere un effetto collaterale della terapia contro il cancro

Alterazione del gusto: modifica temporanea nel modo di avvertire i sapori che può essere un effetto collaterale della chemioterapia, della malattia stessa o della radioterapia

Angiogramma: Procedura diagnostica che utilizza i raggi X per rendere visibili i vasi sanguigni attraverso l’introduzione di un liquido di contrasto.

Angolo cerebellopontino: Angolo situato tra il cervelletto e il ponte di Varolio; in questa sede si manifesta comunemente il neuroma acustico, tumore del condotto uditivo interno che origina dal nervo acustico.

Anamnesi: Raccolta ordinata di dati riguardanti il paziente e la sua storia clinica.

Analgesico: farmaco che allevia il dolore

Analogo (di): prodotto che assomiglia molto ad un altro dal punto di visto della struttura chimica primaria

Anemia: condizione provocata da una riduzione della quantità di emoglobina circolante nel sangue. L'anemia può essere causata dal cancro stesso oppure dalla terapia; fra i sintomi derivati dall'anemia vi sono spossatezza e dispnea

Anestetico: farmaco utilizzato per eliminare la sensazione di dolore


Angiogenesi: Processo di vascolarizzazione di un tessuto determinato dallo sviluppo di nuovi vasi sanguigni.

Angiosarcoma: Tumore maligno che origina dai vasi sanguigni.

Anoressia: diminuzione dell'appetito e/o avversione nei confronti del cibo


Antigene: Sostanza in grado di indurre una risposta immunitaria specifica e di reagire con i prodotti di tale risposta quali ad esempio anticorpi e linfociti T specifici.

Antineoplastico: Che inibisce o impedisce lo sviluppo di neoplasie.

Antiproliferativo: Che inibisce o impedisce la proliferazione cellulare.

Antitumorale: Che si oppone alla crescita di un tumore.

Antiangiogenesi: inibizione della crescita di nuovi vasi sanguigni (in un tumore); nel nostro corpo sono presenti dei composti che stimolano la formazione di nuovi vasi sanguigni e che sono bloccati dalle sostanze antiangiogenetiche; un certo numero di composti antiangiogenici sono attualmente oggetto di trials clinici e potrebbero diventare dei mezzi per stabilizzare o inibire la crescita del tumore

Antibiotico: farmaco che elimina o riduce la crescita dei batteri

Anticorpo: proteina prodotta dall'organismo in grado di riconoscere e combattere una sostanza estranea (normalmente intervengono a difesa dell'organismo nelle infezioni)

Anticorpo anti-cea: anticorpo che riconosce ed attacca l'antigene carcinoembrionario (cea), una proteina presente in alcuni tipi di cellule tumorali

Anticorpo monoclonale: anticorpo creato artificialmente per combattere uno specifico antigene

Antiemetico: farmaco che riduce o previene nausea e vomito

Antigene: sostanza che stimola la produzione di anticorpi

Apoptosi: Fenomeno di morte cellulare programmata che contribuisce al mantenimento del corretto numero di cellule e alla stabilità del volume di un tessuto.

Arteriole: piccole arterie

Asintomatico: che non presenta evidenti segni o sintomi di malattia

Astrocitoma: Tumore cerebrale più frequentemente localizzato negli emisferi cerebrali, il quale può essere a lenta crescita (astrocitoma grado I) o progressivamente più maligno (astrocitoma grado II, III, IV).

Atipico: anormale o non consueto


Realizzato grazie al contributo di