Nome
Cognome
 
  ....Farmaci  
 

farmaco
vigilanza

     
  ....Libri  
 
     
  ....Notizie On Line  
 
     
  ....Meteo  
 
     
  Macromedia Player  
 
Il sito utilizza tecnologia Flash
scarica il palyer
     

.....GLOSSARIO LETTERA [I]

Glossario di termini medici
[ A ] [ B ] [ C ] [ D ] [ E ] [ F ] [ G ] [ H ] [ I ] [ L ] [ M ] [ N ] [ O ] [ P ] [ Q ] [ R ] [ S ] [ T ] [ U ] [ V ] [ Z]

Idrocefalo: Eccesso di liquido nel cervello dovuto al blocco del flusso del liquido cerebrospinale o per aumentata produzione di liquido o per diminuzione dell’assorbimento.

ICP: Pressione intracranica

IICP: Pressione intracranica incrementata.

Immagine tridimensionale: di un tumore, immagine generata dal computer che ne mostra la profondità, la larghezza e l'altezza

Immunologia: studio delle difese naturali dell'organismo che si attua mediante il sistema immunitario

Immunoterapia: Trattamento delle malattie basato sull'utilizzo di sostanze che modificano la risposta immunitaria. L'immunoterapia in oncologia utilizza sostanze ad azione immunomodulante quali: anticorpi monoclonali, interferoni e interleuchina-2.

Incidenza: Numero di nuovi casi di tumore che si verificano in una popolazione, in un determinato periodo di tempo.

Incisione: taglio, termine utilizzato in genere con riferimento ad un'incisione chirurgica

Infezione: invasione e moltiplicazione, all'interno del nostro corpo, di microrganismi che inducono malattie

Infusione continua: lenta introduzione di un fluido, tramite vena o arteria, che può durare ore o giorni

Inibitori della matrice intercellulare (metalloproteasi): sono proteine naturalmente prodotte dal nostro corpo che facilitano lo sviluppo dei nuovi vasi sanguigni. Gli inibitori delle metalloproteasi inibirebbero lo sviluppo di vasi che nutrono il tumore, provocando la riduzione ed infine la morte di quest'ultimo; si tratta di sostanze attualmente studiate nell'ambito di trials clinici

Inibitori della topoisomerasi: una classe di sostanze che hanno attività chemioterapeutica

Iniezione: impiego di una siringa e di un ago per la somministrare dei farmaci

In situ: in loco, localizzato e confinato in una specifica area; uno stadio molto iniziale di cancro

Insufficienza cardiaca congestizia: debolezza del muscolo cardiaco in seguito alla quale i liquidi ristagnano nei tessuti dell'organismo; normalmente è causata da una malattia del cuore ma può anche essere dovuta ad altri fattori come la terapia anti-cancro

Intracraniale: All’interno del cranio.

Intradurale: All’intero, nello spessore della dura madre.

Interferone: Componente di una famiglia di proteine (interferoni), prodotte da diverse cellule in risposta a stimoli vari, comprese le infezioni virali. Gli interferoni sono in grado di esercitare un attività antivirale e funzioni immunoregolatrici. In base alle caratteristiche strutturali ed alle funzioni biologiche vengono classificati in alfa, beta e gamma. L'interferone-alfa ricombinante viene utilizzato nella terapia di determinate neoplasie quali: alcune forme di leucemie e linfomi, carcinoma renale e melanoma.

Interleuchina: Termine generico riferito ad un gruppo di proteine prodotte da vari tipi di cellule tra cui linfociti e macrofagi, che regolano molte funzioni del sistema immunitario, cosè come diverse altre funzioni. L'interleuchina-2 viene impiegata nella terapia delle forme metastatiche di carcinoma renale e melanoma.

Intracerebrale: Localizzato all’interno degli emisferi cerebrali.

Intrarteriosa (IA): Via di somministrazione regionale impiegata per farmaci destinati ad un organo o ad un distretto corporeo.

Intracavitaria (IC): Via di somministrazione regionale di farmaci all'interno di uno spazio o cavità corporea. Ne fanno parte la via intratecale, intrapleurica, intraperitoneale e intravescicale.

Intraperitoneale: Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido peritoneale, cioè del liquido che umidifica la superficie di gran parte degli organi contenuti nell'addome e anche di parte degli organi pelvici.

Intrapleurica: Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido pleurico, cioè del liquido che umidifica la superficie che riveste i polmoni

Intratecale (IT): Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido che circonda il midollo spinale.

Intravenosa (IV):  Via di somministrazione di farmaci più utilizzata. Sinonimo: endovenosa.

Intravescicale: Via di instillazione di farmaci nella cavità vescicale.

Ipercalcemia:  Eccesso di calcio nel sangue. Nei malati neoplastici l'ipercalcemia rappresenta la sindrome paraneoplastica più frequente. Le neoplasie che più spesso si associano a livelli elevati di calcio nel sangue sono: mieloma multiplo, carcinoma mammario, renale e polmonare.

Iperplasia: Aumento del numero delle cellule di un determinato tessuto. Il rischio cancerogeno di una iperplasia è nullo, ad eccezione delle iperplasie atipiche (iperplasia duttale e lobulare atipica mammaria, iperplasia atipica dell'endometrio), sulle quali può insorgere un cancro.

Ipertermia antitumorale: Metodica complessa che utilizza la sensibilità delle cellule tumorali all'ipertermia e la capacità del calore di potenziare l'effetto terapeutico dei farmaci antitumorali. Le principali indicazioni sono rappresentate dalle neoplasie cervicofacciali, dalla carcinosi peritoneale, dai sarcomi e dai melanomi degli arti.

Ipertrofia: Aumento delle dimensioni di un tessuto o di un organo, causato dall'incremento delle dimensioni delle cellule che lo costituiscono piuttosto che per il numero di queste (iperplasia).

Isterectomia: Asportazione dell'utero.

Istiocitoma fibroso maligno: Tumore maligno dei tessuti molli e dell'osso poco frequente.

Istologico (esame): Studio di tessuti prelevati mediante biopsia. L'esame istologico consente di identificare la natura e le caratteristiche delle cellule del tessuto prelevato.

Istotipo: Tipo istologico; tipo di cellule presenti in un determinato tessuto.

In vitro: in laboratorio (separatamente dal corpo); è l'opposto di in vivo (nel corpo)

In vivo: nel corpo


Realizzato grazie al contributo di