Nome
Cognome
 
  ....Farmaci  
 

farmaco
vigilanza

     
  ....Libri  
 
     
  ....Notizie On Line  
 
     
  ....Meteo  
 
     
  Macromedia Player  
 
Il sito utilizza tecnologia Flash
scarica il palyer
     

.....GLOSSARIO LETTERA [M]

Glossario di termini medici
[ A ] [ B ] [ C ] [ D ] [ E ] [ F ] [ G ] [ H ] [ I ] [ L ] [ M ] [ N ] [ O ] [ P ] [ Q ] [ R ] [ S ] [ T ] [ U ] [ V ] [ Z]

Macrofago: tipo di globulo bianco che combatte i batteri ed i corpi estranei

Malattia misurabile: misurazione accurata delle dimensioni di un tumore; variazioni nella malattia misurabile segnalano la risposta (o la mancanza di risposta) alla terapia

Malattia sistemica: malattia che interessa tutto il corpo anzichè un solo organo

Malattia stabile: cancro che non sta crescendo e non si sta riducendo

Malattia valutabile: malattia la cui estensione non è misurabile ma che può essere valutata tramite altri metodi stabiliti per quel dato studio clinico

Maligno: canceroso; con tendenza a diffondersi

Mammografia: Indagine radiologica della mammella basata sull'impiego di raggi X. Viene utilizzata nello screening del carcinoma mammario.

Mannitolo: Farmaco utilizzato per ridurre il rigonfiamento e l’elevata pressione intracraniale. Viene temporaneamente utilizzato anche per interrompere la barriera ematoencefalica per consentire il passaggio di farmaci chemioterapici.

Marcatore tumorale: Sostanza che rappresenta un segnale della presenza e dello sviluppo di un tumore. I marcatori tumorali più utilizzati nella pratica clinica sono: CEA, CA 15-3, CA 125, CA 19-9, AFP, NSE, PSA.

Marker tumorale: proteine o altre sostanze che, se presenti nel sangue, indicano la presenza di tumore in qualche parte del corpo

Massa: tumore che potrebbe essere sia maligno che benigno

Mastectomia: Asportazione di una mammella.

Mastite carcinomatosa: Intensa reazione infiammatoria di una mammella, che diviene arrossata, tumefatta e dolente, determinata da una marcata linfangiosi neoplastica. Sinonimo: carcinoma infiammatorio della mammella.

Mastopatia fibrocistica: Condizione della mammella caratterizzata dalla presenza di un complesso di lesioni variamente associate (cisti, fibrosi, iperplasia), che non comporta, come tale, un aumento significativo del rischio di comparsa di carcinoma. Sinonimi: displasia mammaria,

Mediastino: Regione anatomica compresa tra le due cavità pleuriche, che si estende dall'apice del torace al diaframma e dallo sterno alla colonna vertebrale.

Medulloblastoma: Tumore maligno cerebrale, più spesso localizzato nel cervelletto, tipico dell'età pediatrica. E' un tumore di origine neuroectodermica classificato come PNET.

Melanoma: Tumore maligno dei melanociti (cellule produttrici di melanina), localizzato prevalentemente a livello cutaneo, ma possono svilupparsi anche melanomi extracutanei a livello delle mucose (congiuntiva, cavità orale, intestino, vulva, vagina) e dell'occhio.
 
Metaplasia: trasformazione delle cellule da uno stato normale ad uno anormale, ma non ancora maligno

Metastasi: Trasferimento di cellule neoplastiche dall'organo sede d'origine del tumore ad un altro organo mediante disseminazione attraverso i vasi linfatici, i vasi sanguigni o cavità corporee. La presenza di metastasi rappresenta un segno inequivocabile di malignità del tumore; le neoplasie benigne non metastatizzano mai.

Metastasi cerebrale: Tumore cerebrale provocato da un tumore primario in altra sede del corpo che si è diffuso nel cervello.

Metastasi ossee: cellule tumorali che, staccandosi dal tumore di origine (primario), si sono impiantate e crescono sulle ossa

Metastasi polmonari: cellule tumorali che, staccandosi dal tumore originario (primario), hanno invaso il restante polmone

Microscopico: non visibile a occhio nudo senza l'ausilio di un microscopio

Microscopio: strumento ottico che fornisce una visione fortemente ingrandita di soggetti molto piccoli

Midollo osseo: materiale spugnoso responsabile della produzione delle cellule del sangue; si trova all'interno delle ossa

Mielodepressione: arresto della produzione di cellule del sangue da parte del midollo osseo

Mieloma multiplo: Neoplasia caratterizzata dalla proliferazione ed accumulo di linfociti B e plasmacellule che producono immunoglobuline monoclonali. Sinonimo: plasmacitoma.

Mitosi: metodo attraverso il quale una cellula che si divide trasmette tutti i propri cromosomi alle nuove cellule che si formeranno dalla sua divisione

Modificatore della risposta biologica: agente terapeutico impiegato per stimolare o modificare il sistema immunitario

Monocitosi: Aumento del numero dei monociti nel sangue. Può essere legato ad una moltitudine di patologie infettive, autoimmuni e anche neoplastiche come alcune forme di leucemie e linfomi.

Monoclonali (anticorpi): Immunoglobuline strutturalmente e funzionalmente identiche sintetizzate da un unico clone di cellule. Sono attualmente studiati come forma di trattamento tumorale.

Mucosite: Infiammazione di una membrana mucosa. La mucosite orale rappresenta un frequente effetto collaterale della chemioterapia e della radioterapia.

Mutazione: alterazione di un gene che può dare origine ad una malattia o al cattivo funzionamento dell'organismo


Realizzato grazie al contributo di